Scegliere i pantaloni per la moto

0
37

Avere a disposizione un corretto abbigliamento per andare in moto è un elemento fondamentale per mantenerci protetti in qualsiasi situazione, da quando facciamo il giro dell’isolato in cui viviamo, fino alla lunga gita che ci fa macinare centinaia di chilometri al giorno. Molti di coloro che usano la motocicletta con grande frequenza sanno che i pantaloni da moto sono un elemento essenziale del vestiario del centauro: devono essere comodi e pratici, per non impedire i movimenti nella guida; al contempo devono proteggere il corpo dal vento, dal freddo e anche da eventuali contatti con l’asfalto. Per fare tutto questo c’è chi si affida a dei normali jeans, ma non è un’idea eccellente.

Perché indossare i pantaloni da moto omologati
In Europa esiste una restrittiva regolamentazione per quanto riguarda l’omologazione dell’abbigliamento tecnico da motocicletta. Questo significa che se acquistiamo un paio di pantaloni espressamente prodotti per essere usati in moto, abbiamo la certezza che questo capo di abbigliamento risulti efficace ed efficiente nel proteggerci durante la marcia, sia da problematiche correlate al clima, sia da eventualità peggiori, come nel caso di un indicente. Indossare un paio di pantaloni omologati al posto di un paio di jeans, o peggio di pantaloncini leggeri, può fare la differenza tra un piccolo incidente innocuo e vari giorni in ospedale. Quando si decide cosa indossare per una gita in moto è importante tenere a mente questo tipo di considerazione.

Il falso mito della gita breve
Ancora oggi alcuni centauri tendono a suddividere in due categorie diverse le loro gite in motocicletta. Per le lunghe gite, quelle durante le quali si fanno molti chilometri o si va in autostrada, tendono a vestirsi in modo corretto, con l’abbigliamento tecnico migliore in commercio. Per le gite brevi, come ad esempio un pomeriggio sul lungo mare o sul lungo lago, a pochi chilometri da casa, tendono invece a indossare ciò che capita, compreso abbigliamento leggero se la gita viene fatta in piena estate. In realtà basterebbe vedere le statistiche per capire che questo atteggiamento è del tutto sconsiderato. La maggior parte degli incidenti che coinvolgono motociclisti infatti avvengono in città, quindi vicino a casa, o nel tragitto per andare al lavoro. I pantaloni da moto quindi andrebbero indossati sempre, in qualsiasi occasione in cui si decida di utilizzare la motocicletta, anche per andare in fondo alla strada a comprare il giornale.

Le caratteristiche di un buon paio di pantaloni da moto
C’è chi ritiene che l’abbigliamento damato migliore sia quello in pelle. Se effettivamente i pantaloni in pelle omologati per la moto sono tra i prodotti più interessanti in commercio, anche grazie al fatto che questo materiale ha una lunga durata, è anche vero però che oggi sono disponibili molteplici materiali tecnologici, che offrono caratteristiche uguali, se non addirittura migliori rispetto alla pelle. Il pantalone infatti oltre a proteggere le gambe, dall’impatto con il suolo ma anche dal vento, deve anche consentire i movimenti senza stringere o “tirare”; deve quindi trattarsi di un paio di pantaloni comodi, possibilmente traspiranti, in modo da non causare accumuli di sudore nel corso del viaggio, o durante una eventuale passeggiata

Commenti