Riparazione dell’automobile, meglio il fai da te o affidarsi al carrozziere?

0
416

Riparazione dell’automobile, una prassi fondamentale se si vuole guidare in tutta sicurezza il proprio veicolo. Ma quanto costa sistemare o rattoppare il proprio mezzo? Tutto ha un costo, ed è normale che rivolgendosi a delle carrozzerei specializzate i prezzi possano essere anche piuttosto alti, del resto il lavoro, se fatto bene, deve essere pagato nella misura adeguata. Tuttavia c’è chi, per tagliare i costi, si dedica in prima persona alla cura della propria automobile, provvedendo anche a degli interventi di manutenzione ordinaria o straordinaria per mantenerla sempre in salute. Sbagliato oppure no, sono in molti a dedicarsi alla riparazione fai da te delle automobili. Il primo passo, senza ombra di dubbio, è quello di avere le giuste capacità.

Interventi più o meno complessi, saper valutare è indispensabile

Non è possibile infatti improvvisarsi carrozzieri, e piuttosto che danneggiare il proprio veicolo anziché ripararlo, meglio affidarsi a chi le giuste competenze le ha e le sa sfruttare al meglio. Gli interventi per i quali è molto in voga la riparazione fatta in casa riguardano in particolar modo le manutenzioni ordinarie, quelle che permettono di mantenere sempre in salute la propria automobile, dalla sostituzione del catalizzatore a quella del filtra aria, dalla rimozione della resina vegetale dalla carrozzeria al cambio dell’olio del motore. Così come il cambio del liquido refrigerante del motore. Diciamo pure che ci troviamo di fronte, in questo contesto, a delle operazioni che anche i meno pratici possono fare, non servono grosse competenze e basta un po’ di attenzione e sana manualità indispensabile in tutti i lavori.

Non tutto, però, è così semplice, e ci sono degli interventi che per forza di cosa richiedono esperienza, dal momento che una “mossa” sbagliata potrebbe compromettere l’integrità del proprio veicolo. Si tratta di tutte quelle operazioni che prevedono lo smontaggio in pezzi della macchina. In questo caso la riparazione della propria automobile dipende molto dall’attenzione e dalla capacità di riassemblare ogni singolo componente nel modo più appropriato. Una sola mancanza potrebbe causare danni irreparabili. Operazioni che prevedono di smontare in parti la macchina riguardano, ad esempio, la riverniciatura. Di per sé, quella di cambiare colore alla carrozzeria o ritoccarlo, non è un’operazione poi così complessa: basteranno infatti testine abrasive, stucco, vernice di base e vernice spray. Oltre al tempo da dedicarci e la pazienza. Il vero pericolo è quello di non essere in grado di rimettere il telaio nel posto corretto. Siete sicuri di voler rischiare?

Poi ci sono invece degli interventi che riguardano il lato estetico, riparazioni che si tende sempre a posticipare perché si pensa di cambiare. Pensiamo ad esempio ai sedili vecchi e consunti, o rovinati da strappi di sorta. Ammettiamolo, sono in pochi a prendere le giuste contromisure e a cercare di riparare il danno in tempo utile. Ragion per cui poi ci si rassegna a cambiare completamente sedili. Con un po’ di manualità e di buon spirito d’iniziativa, ad ogni modo, non si tratta di interventi impossibili, e possono essere eseguiti, in tutta tranquillità, anche a casa propria.

Commenti