Passaggio di proprietà auto usata : costi

0
432

passaggio-di-proprietà

Quando si decide di acquistare un auto usata si deve tener conto dei costi del passaggio di proprietà. Si tratta di un adempimento obbligatorio il cui costo varia in base al modello di auto e alla sua potenza in Kw e alla provincia di appartenenza.

Il passaggio di proprietà di un auto usata si può regolarizzare in una agenzia di pratiche auto, all’Aci, oppure attraverso gli sportelli telematici per gli automobilisti.

Per quanto riguarda i costi si deve considerare l’imposta di trascrizione provinciale, l’IPT. Questo importo viene stabilito a livello provinciale. A questo importo si sommano altri importi, come la tassa di iscrizione nel Pubblico Registro Automobilistico, l’imposta di bollo, diritti della motorizzazioni e bolli per l’aggiormento del titolare del veicolo sul libretto. Sicuramente quello che incide in maniera importante è la potenza del veicolo. Nel richiedere il passaggio di proprietà per l’acquisto di un auto usata si devono inoltre presentare una serie di documenti, come il certificato di proprietà, la fotocopia del libretto di circolazione, i documenti di venditore ed acquirente. Esistono anche dei tool online dove si può calcolare il costo del passaggio di proprietà dell’auto, come ad esempio il sito Calcolocosto.it

Il passaggio di proprietà è obbligatorio e non si deve confondere con la possibilità del prestito di auto, previsto dalla legge, ma che non può superare i 30 giorni. Senza il passaggio di proprietà, oltre al fermo del veicolo sono previste sanzioni che possono variare tra i 700 e i 3500 euro.

Commenti