Il noleggio con conducente per il professionista

0
16

Il noleggio con conducente resta sempre l’opzione più interessante per i professionisti che fanno della mobilità la propria arma vincente.

Tutte le possibilità del professionista che gira in città

Viviamo nei tempi della share economy, dove servizi come Air B&B fanno arrancare gli hotel stellati e Uber strappa letteralmente il mercato ai taxi pubblici grazie ad una App agevole e semplice da usare, diventando un caso sociale e legale.

Anche il car-sharing si sviluppa in direzioni simili: ci sono auto fornite da società comunali (In house) e altre fornite da società private, molte fra queste si basano su energia elettrica e infatti possono essere trovate sotto tipiche pensiline adibite anche a stazione di ricarica. Tipo di motore a parte, il pagamento spesso necessita di un accreditamento presso un sito, ancora più consueto, lo scaricamento di un’App dedicata e va sottolineato che i dati di pagamento vengono richiesti per primi, per cui resta in capo all’utente la valutazione sulla sicurezza di trasmissione di dati finanziari.

Con la share economy quindi, le proposte di trasporto si aggiungono al trasporto pubblico tradizionale e al noleggio con conducente e i criteri di scelta diventano sempre più sofisticati.

Un solo criterio però resta fondamentale per il professionista che dà valore al proprio denaro ed al proprio tempo, il discrimine tra una scelta consapevole e una scommessa azzardata sui risultati attesi: la qualità.

Infatti, un professionista che si trovi per lavoro in una città come Milano, Roma, Venezia o Bologna sa che per spostarsi nella città deve poter contare sulla stessa professionalità che lui offre ai suoi clienti o partner di lavoro e questo può essere garantito dal noleggio con conducente molto più che dagli altri servizi summenzionati, perché esso punta a coprire tutte le fasi di un servizio di trasporto in modo impeccabile.

Per quanto possa apparire banale, muoversi per lavoro in una città, sia essa una metropoli o una città più piccola, richiede conoscenza delle regole della città stessa, ZTL e suoi orari di eventuale apertura ad esempio, e una certa precisione nella scelta degli orari e delle strade, soprattutto nelle ore di punta, giusto per citare gli esempi più evidenti.

Il rapporto di fiducia tra lo staff del noleggio con conducente e il professionista

Siamo sicuri che un professionista preferirà delegare tale “studio” a chi tratta l’argomento ogni giorno e può risolvere i problemi con la stessa professionalità che lui usa nel proprio lavoro. Se la compagnia NCC sarà quella giusta sia lo staff in ufficio sia gli autisti risponderanno a questa esigenza.

In poche parole, l’NCC molto spesso racchiude tutte le qualità del servizio che serve ad un professionista che si muove in città.

Non è il caso di dare qui un giudizio netto sui servizi alternativi come il car-sharing o anche i più tradizionali come il tram, il taxi o la metropolitana, ma visto che questo articolo è diretto ai professionisti, coloro che si trovano a dover affrontare viaggi in tempi brevi, crediamo che vi sia la necessità di serenità e lucidità mentale per raggiungere il proprio obiettivo. Non è il caso di sprecare il proprio lavoro intellettuale sulla scelta di un mezzo piuttosto che un altro, Per questo motivo, l’NCC è il partner giusto.

Commenti