Come vendere un’auto usata: i documenti necessari per una vendita sicura e veloce

0
229

ECOSPORT1

Abbiamo deciso di vendere la nostra auto usata per ricavarne un gruzzoletto da reinvestire comprando un’auto nuova o per le spese più disparate oppure perché le gomme non soddisfano più e nostre esigenze (a tal proposito cercate i vostri nuovi pneumatici su http://www.gommadiretto.it/). L’acquirente è pronto all’acquisto, il prezzo è stato fissato e tutto sembra volgere per il meglio ma… siamo sicuri di sapere tutto ciò che è necessario presentare per portare a termine la trattativa?

Quando vendiamo un’auto usata alcuni documenti sono assolutamente necessari. Si tratta nello specifico del certificato di proprietà, il documento d’identità del proprietario del veicolo e la carta di circolazione. Cerchiamo di capire in maniera più approfondita tutto ciò che è necessario sapere sui documenti per vendere un’auto usata.

Il certificato di proprietà (CdP) è il documento che andrà consegnato al nuovo proprietario dell’auto a vendita avvenuta. Si tratta di un foglio spesso, stampato sia sul fronte che sul retro, dove si trovano i dati dell’auto, quelli del proprietario ed eventuali gravami ovverosia ipoteche , ganasce fiscali o altre annotazioni fondamentali. Questo documento è rilasciato dall’ACI territoriale. La sua parte retro può essere utilizzata per redigere una dichiarazione di vendita cosiddetta un unilaterale fungendo così a pieno titolo come atto di vendita.

La carta di circolazione, più comunemente conosciuta col nome di “libretto”, è un altro documento da consegnare in originale all’acquirente dell’auto usata. Viene rilasciata dalla Motorizzazione Civile ed è necessaria per far circolare il veicolo. Al suo interno sono contenute tutte le informazioni tecniche dell’auto nonché i dati del proprietario e annotazioni sui collaudi ai quali la stessa è stata sottoposta come da norma vigente  negli anni.

Ultimo ma non ultimo, come anticipato all’inizio, il documento del venditore e proprietario del veicolo. Sarà bene sapere che secondo l’articolo 35, comma 2 del DPR n. 445 del 2000, sono equipollenti alla carta di identità la patente di guida, quella nautica, patentino di abilitazione alla conduzione di impianti termici, il libretto della pensione, il passaporto, il porto d’armi e tutte quelle tessere di riconoscimento rilasciate da un’amministrazione Statale che contengono la foto del soggetto ed un timbro ufficiale.

Commenti