Pratiche auto online: dal Pra alla motorizzazione le novità per i documenti in digitale

0
127

auto

Il mondo del web ha travolto ogni settore con il suo potenziale digitale, anche quello delle pratiche online. Dal Pra alla motorizzazione civile, è davvero semplice ormai reperire qualsiasi tipo di documento in versione telematica che, grazie a codice personale e password, permettono ad ogni singolo utente di reperire informazioni online.

Tutte le novità per le pratiche auto online

Esattamente un anno fa scompariva il tagliando cartaceo dell’assicurazione da esporre sul parabrezza. Un paio di settimane prima si smaterializzava anche il certificato di proprietà dell’auto. Da quel momento in poi questi documenti sono diventati digitali e -c’è da scommetterci- si tratta di un processo di processo di dematerializzazione che non si arresterà e potrà coinvolgere anche la proprietà del mezzo, dall’atto di vendita ai vari passaggi tra proprietari.

Tenendo a riferimento i numeri delle targhe automobilistiche o dai numeri di telaio, il Pra si occupa di gestire tutti i dati di possesso relativi ad un veicolo, mentre la motorizzazione civile si occupa di dati tecnici come ad esempio la carta di circolazione (o più noto libretto). Anche l’Agenzia delle Entrate si mette al passo con i tempi ed è possibile pagare l’imposta di bollo dovuta sul proprio mezzo, utilizzando anche la modalità virtuale.

In caso di acquisto di un’auto, qual è la procedura più veloce da seguire? Se si tratta di un’auto nuova e si sceglie di espletare tutte le pratiche per via telematica, allora il nuovo proprietario dovrà inoltrare al concessionario – oltre a documento d’identità e codice fiscale – anche il modello d’iscrizione al Pra.

Se invece l’auto oggetto della compravendita è usata, bisognerà pensare al passaggio di proprietà. In questo caso la firma del proprietario del veicolo deve essere autenticata sull’atto di vendita. Da questo momento in poi, si hanno a disposizione 60 giorni per aggiornare il certificato di proprietà, registrando il passaggio al Pra.

Va da sé che è bene aggiornare anche il libretto, tramite comunicazione inoltrata alla motorizzazione civile. Gli aggiornamenti da far pervenire alla motorizzazione riguardano per legge anche eventuali cambiamenti nell’alimentazione del veicolo o trasformazioni d’uso, pena multe salate e sanzioni.

Altro tipo di documento molto utile, da poter reperire online in qualsiasi momento, è la visura Pra., con cui, a partire dai numeri delle targhe automobilistiche o dal numero di telaio, è possibile reperire i dati anagrafici del proprietario del veicolo (o conduttore in caso di leasing), lo stato giuridico in cui versa l’automobile (se esistono ad esempio ipoteche o blocchi amministrativi) e le altre informazioni tecniche riguardanti la marca, il modello, il telaio, la cilindrata e via di seguito.

Va precisato però che, nonostante il valore informativo assolutamente valido di questo genere di documenti, essi non hanno valore legale e quindi probatorio in caso di dispute in Tribunale, perché privi di imposta di bollo. Infine, non è possibile richiedere la visura targa Pra per alcuni tipi di mezzi, come ad esempio i ciclomotori (50cc), i veicoli agricoli, gli autobus, i caravan, le roulotte, i carrelli tenda, le barche/gommoni e le targhe di vecchio tipo immatricolate prima del 1993.

Commenti